Agriturismo a Orvieto: scegliere la cittadina dell’Umbria per visitare luoghi incantati

Esistono posti in Italia, lontani dalle grandi metropoli, dove sembra che il tempo rallenti quasi al punto di fermarsi del tutto, lasciandoci vivere esperienze che ci restano nella memoria e nelle vene, pronte a riaffiorare come un brivido una volta partiti. Orvieto rientra a pieno merito tra questi luoghi affascinanti, dove profumi e sapori si fondono in secoli di storia, circondati dalla natura ancora incontaminata.

Un’utile guida si trova alla Locanda Rosati, agriturismo a Orvieto di fine ‘800 quasi a cavallo tra Umbria, Lazio e Toscana, dove trovare un ideale punto di partenza per visitare il territorio e un’impareggiabile relax, viziati e coccolati; un posto dal quale non si vorrebbe mai andar via.

Il benvenuto della Locanda Rosati

Dopo aver lasciato la A1, bastano meno di 10 km per arrivare in Paradiso. Appena scesi dall’auto, d’istinto si chiudono gli occhi e si respira profondamente, per annusare i profumi della terra e della lussureggiante vegetazione circostante. Il casale per vacanze è stato ristrutturato recentemente, con gusto e raffinatezza, senza intaccare la bellezza della natura, con 9 camere da letto con bagno privato, wi-fi, telefono e aria condizionata.

Tre sale comuni sono a disposizione degli ospiti, due delle quali sono riscaldate nei mesi più freddi da caminetti che amplificano il senso di pace e il desiderio di sedersi a sorseggiare un calice di vino Rosso Orvietano e fare la conoscenza degli altri avventori dell’agriturismo orvietano, che funziona anche come B&B.

Delle antiche grotte fanno da sfondo all’ampio giardino, sempre curato con maniacale attenzione, dove i soli ospiti della Locanda possono usufruire della piscina, per un bagno ristoratore che rilassi, ma nel contempo stanchi quel tanto che basta per mettere appetito.

“Se potete, gustatevi tutto con tutti i cinque sensi”

È questo il motto di chi si dedica anima e corpo all’agriturismo a Orvieto Locanda Rosati e ai suoi ospiti. Se anche non fosse sufficiente un bagno in piscina o una giornata alla scoperta di Orvieto, i profumi che arrivano dalla cucina dello chef Nicola vi convinceranno a sedervi a tavola, magari concedendovi nell’attesa del vostro piatto una visita alla cantina scavata a mano nel tufo, dalla quale si accede proprio dalla sala da pranzo.

Dal forno a legna viene sfornato il pane servito ai commensali, così come i profumatissimi arrosti contornati da verdure dell’orto e prodotti a chilometro zero. Per chi volesse cimentarsi con la tradizione culinaria umbra e locale, toccandola letteralmente con mano, è anche possibile iscriversi ad uno dei corsi di cucina guidati dallo chef della Locanda Rosati, che con preziosi suggerimenti vi permetterà di portare a casa la conoscenza per preparare piatti semplici della tradizione che conservano un sapore inconfondibile.

A due passi dall’agriturismo, Orvieto e la sua storia

La tentazione di passare intere giornate senza uscire dall’agriturismo è senza dubbio molto forte, ma ci sono troppe cose da vedere e da fare per lasciarsi piacevolmente imprigionare dalla collina della Locanda Rosati.

Raggiungere la città sulla rupe tufacea dall’agriturismo è decisamente semplice: almeno un giorno va infatti necessariamente dedicato alla visita di Orvieto, cittadina che è facile definire “a misura d’uomo” per le sue dimensioni contenute, l’aria pulita e l’ottima qualità della vita. Orvieto custodisce tesori dal valore inestimabile, come l’ormai proverbiale Pozzo di San Patrizio, dove unendo il sacro e il profano i visitatori gettano monetine sul fondo esprimendo l’unico desiderio di potervi ritornare in futuro.

Un’altra tappa obbligata durante la visita di Orvieto, è il maestoso Duomo: iniziato poco prima del 1300, venne concluso solo diversi secoli dopo, mentre veniva arricchito di particolari architettonici, dipinti e rappresentazioni che ancora oggi custodisce. Sono certamente degni di nota anche il Palazzo del Capitano del Popolo, la Chiesa di Sant’Andrea e il Museo Archeologico.

Cosa fare e cosa vedere nei dintorni del B&B/agriturismo

Stabilirsi alla Locanda Rosati vuol dire non solo avere la possibilità di godere di un’impagabile relax e della vicinanza di una città d’arte bella come Orvieto, ma anche l’accesso ad altri luoghi di straordinario interesse religioso, architettonico e naturalistico. A chi piacciono le terme, ad esempio, a meno di 1 ora può trovare quelle di Viterbo o quelle di San Casciano dei Bagni.

Gli amanti dei buoni vini troveranno piacevole intrattenersi nelle diverse cantine che nobilitano il territorio. Chi preferisce la scoperta, può incantarsi davanti alla bellezza dell’Abbazia dei Santi Severo e Martirio, o ancora seguire le tracce del passaggio degli Etruschi in visite guidate mozzafiato.

I commenti raccolti sui principali siti di recensioni online, lasciano ben intendere la bontà dell’agriturismo Locanda Rosati, e di quanto sia piacevole l’accoglienza di un B&B a Orvieto, per vivere appieno l’esperienza della scoperta aiutati da persone del luogo. Una vacanza mordi e fuggi è sicuramente un buon modo per apprezzare il territorio, ma è consigliabile concedersi qualche giorno in più di relax per lasciare che l’Umbria vi prenda nel suo caldo abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi